domenica, ottobre 06, 2013

La novita` che tutti aspettavate...

Una 美人 bijin del vecchio Giappone
Cari tutti voi che mi leggete da ogni dove, questo post / articoletto / lettera e` un modo per mettervi al corrente di alcune novita`.

Ma prima non ci si puo` soffermare, anche se per qualche istante, ad ammirare la bellezza struggente dell`autunno.

Un poeta che si trasforma in stagione prende le sembianze dell`autunno.

L`autunno e` la mia stagione preferita.

E` un dipinto dai caldi colori; e` una tazza di te` fumante sorseggiata guardando fuori dalla finestra: e` una sciarpa avvolgente attorno al collo mentre nell`aria annusi il profumo d`incenso; e` il sorriso meraviglioso della persona che ami; e` una sosta solitaria per un caffe` a Takadanobaba; e` l`odore della metropolitana ad Asakusa; e` il tuo volto riflesso in una vetrina; e` una domenica piovosa dove il grigiore attorno a te, nonostante tutto ma proprio tutto, rivela qualche venatura di colore; e` la camminata in solitaria sotto i portici di Via Po; e` uscire dal lavoro col buio nel cielo ma col sole nel cuore.

L`autunno e` la stagione dei sentimenti profondi, cosi` tanto da far male.

Le sue fragranze sanno essere una carezza e una pugnalata al tempo stesso.

E` la stagione dei poeti, dei sensibili, dei puri e dei delicati. E` la stagione pero` che paradossalmente richiede piu` forza proprio perche` in bilico.

Io in autunno scriverei sempre e andrei avanti a imbrattare pagine pulite di quaderni con frasi, pensieri e scarabocchi infantili.

Per me questa e` la stagione della linfa, della mia linfa.

Ed e` proprio in questi giorni che e` ritornata con forza la mia combattivita`, quella stessa forza che ha fatto si` che non cadessi per terra per sempre.

Una persona cara questa sera mi ha detto che ho avuto la mia Hiroshima e che ora, proprio come i giapponesi, mi sono rialzata e sto ritornando ad essere piu` forte di prima.

Mi e` piaciuta molto questa frase perche`, attraverso questo paragone che non merito assolutamente, ha espresso pero` l`esplosione devastante che ha messo la mia vita a soqquadro totalmente, tre anni fa.

Ci vuole cosi` poco a mandare in macerie qualcosa, ma per ricostruire quel qualcosa lo sforzo e i sacrifici necessari sono a volte immani. Tanto che ricascare a terra e gettar la spugna puo` diventare persino desiderabile.

 Ma la mia vita grazie a Dio mi sta riservando grandi gioie che sarebbero rimaste per sempre occultate ai miei occhi se tutto fosse rimasto immutato.

Cari lettori, cari tutti voi che mi seguite con cosi` tanto entusiasmo e passione da anni ormai...ebbene, riapre il mio bazar.

SI`! Avete letto bene. Dopo cosi` tanto tempo e dopo tanto dolore, riapre il mio bazar.

Chi di voi e` collegato alla pagina Facebook del blog ha gia` ricevuto in anteprima la notizia, ma gli altri forse l`apprenderanno ora.

Il bazar avra` presto (spero) la sua pagina dedicata, mentre questo blog continuera` a vivere di vita propria e ad essere il mio angolo di riflessioni, scrittura introspettiva e descrittiva.

Il negozietto non ha ancora ufficialmente riaperto, ma questo perche` sono in attesa della merce.

Nel frattempo vorrei proporvi in anteprima speciale solo alcuni degli articoli che mettero` in vendita, con relativi prezzi. Se vedete qualcosa che v`interessa, vi prego di farmelo sapere nei commenti oppure mandandomi una mail a:

biancorossobazar @ gmail . com (ho lasciato gli spazi per evitare lo spam)

Non potrete ancora fare nessun ordine, ma potrete intanto farmi sapere cosa vi piace e quale di questi pezzi ordinereste non appena il negozio mettera` fuoril suo noren, aprendo cosi` ufficialmente le sue porte!

Devo pero` prima fare una premessa obbligatoria: rispetto a prima, ossia al bazar 1.0, nel nuovo negozietto i prezzi saranno un po` diversi perche` ora devo tenere conto dei costi d`importazione, IVA, imposte doganali e balzelli vari.
Pur tuttavia, potete star certi che faro` il possibile per tenermi il piu` bassa possibile coi prezzi facendo pero` l`altrettanto possibile per offrirvi solo articoli speciali e scelti - uno per uno - col cuore in mano.

Cominciamo!

Hako ben wa. Immagine di proprieta` di Bento&Co.
Questi sono dei bento elegantissimi che uniscono i colori e decori della tradizione con il design moderno ed occidentaleggiante di una semplice scatola.
Disponibile in entrambi i colori.
26 euro + spedizione.
Akafuji. Immagine di proprieta` di asien-harmonie.de
Akafuji, ossia il Fuji rosso, e` uno dei volti piu` amati e piu` leggendari del grande monte giapponese.
Fuji-san mostra a noi il suo volto vermiglio quando il cielo e` chiaro, limpido e pulito ed e` ora del tramonto.
Poeti e pittori hanno regalato parole e dolci pennellate ad Akafuji il cui fascino e` indubbio. Il grande maestro Hokusai amava Akafuji e cerco` tante volte di catturarne il fascino.
Euro 28 + spedizione.

Nanao. Immagine di proprieta` di Bento&Co.
Questo bento e` l`essenza della semplicita`, del minimalismo elegante giapponese. Decori raffinati e che ricordano quelli che si trovano in sofisticate ocha-ya di Kyoto.
Disponibile in blu.
Euro 28 + spedizione.

Higanbana rosso. Immagine di proprieta` di miyako.pl
L`eleganza del design giapponese si distingue per la sua capacita` nel non essere mai pacchiano, ma sempre delicato e raffinato.
Un bento tradizionale con un tocco di botanica nipponica.
Euro 21,50 euro + spedizione.

Queste sono solo anteprime. Vi ricordo che per ora non e` possibile fare alcun ordine, ma potete - anzi v`incoraggio a farlo - mandarmi un commento o un messaggio in cui mi dite se siete interessati ai bento in anteprima.

Con ogni ordine riceverete un omaggio. 

Tornate presto sul blog, oppure tenetevi in contatto con me via email oppure attraverso la pagina Facebook del blog per rimanere aggiornati sugli sviluppi del bazar. E` importante! Aspetto i vostri commenti.


Alla faccia di chi mi ha voluto male, io vado avanti.

Mata ne!

8 commenti:

Fabiana Del Nero ha detto...

Caspita sono tutti bellissimi e raffinati.
Mi piace in particolare l'Akafuji, ma mio figlio crede apprezzerebbe maggiormente qualcosa di più grafico!

Credo anch'io che i momenti bui ci obblighino a fare i conti con noi stessi e dimostrare la nostra sostanza, anch'io sei anni fa ho ricevuto una batosta incredibile e naturalmente inaspettata.
Al di là del dolore, della disperazione, del ritrovarmi assolutamente senza nulla, credo che non sarei la persona forte e determinata che sono se non fossi stata OBBLIGATA a prendere in mano la mia vita....un'altra volta!

Molti auguri per tutto, aspetto con curiosità:))

Saluti liguri ventosissimi!!!!

Fra Pinki ha detto...

Io penso che alla fine tutto accada per un motivo e che nulla sia casuale. Quindi, anche nei periodi bui, bisogna tener duro e non lasciarsi sopraffare, come anche tu hai saputo fare. Come le fenici, no? Che rinascono dalle loro ceneri. E' un'immagine che mi è sempre piaciuta!

Sono contenta che sia riaperto il bazar, hai sempre messo in vendita cose così belle! Per ora l'Akafuji è il mio preferito!!

Suz ha detto...

Che meraviglia!
È da tanto che aspettavo questo momento...io che ti ho "scoperta" nell'agosto 2010 al ritorno dal viaggio più bello della mia vita, quando avevo sete di sapere il più possibile ero un po delusa x essere arrivata troppo tardi e aver trovato il bazar chiuso...ora finalmente potrò rivolgermi a te per il più bello dei bento!
Ti abbraccio forte ♥ Shirubi yori

Giappone Mon Amour ha detto...

Ma chi ti puo' volere male?! Pussa via agli invidiosi!

Se non ti dispiace segnalero' il tuo bazar a chiunque mi chiedera' prodotti dal Giappone. Io sono cosi' pigra che non potrei mai cimentarmi ed anzi riesco a fare invii alla mia famiglia qui da Tokyo giusto una volta all'anno (!!!). Pessima, vero? ^^;

Hai anzi tutta la mia stima per questo servizio che fornisci agli italiani innamorati del Giappone.

Ti auguro tutta la fortuna del mondo. La meriti!

またね~

Laura

TamVy nero e bianco ha detto...

Che bello poter leggere nuovamente le tue emozioni!
Mi ritrovo moltissimo in ciò che hai scritto dato che, anche per me, l'autunno è il periodo dell'anno che preferisco!
è un periodo in cui mi rimbocco le maniche e ricomincio, eh si, la vita ci mette di fronte a delle scelte, difficoltà, imprevisti, delusioni, ma per ognuna di queste noi siamo obbligati a fare un passo avanti e, a mio avviso, a crescere, migliorarci, temprarci! Quindi per quanto sia doloroso preferisco cadere e rialzarmi che vivere camminando con il naso all'insù!
L'articolo che preferisco, per ora, è Higanbana rosso!!! Semplicemente stupendo!

TamVy nero e bianco ha detto...

Che bello poter leggere nuovamente le tue emozioni!
Mi ritrovo moltissimo in ciò che hai scritto dato che, anche per me, l'autunno è il periodo dell'anno che preferisco!
è un periodo in cui mi rimbocco le maniche e ricomincio, eh si, la vita ci mette di fronte a delle scelte, difficoltà, imprevisti, delusioni, ma per ognuna di queste noi siamo obbligati a fare un passo avanti e, a mio avviso, a crescere, migliorarci, temprarci! Quindi per quanto sia doloroso preferisco cadere e rialzarmi che vivere camminando con il naso all'insù!
L'articolo che preferisco, per ora, è Higanbana rosso!!! Semplicemente stupendo!

TamVy nero e bianco ha detto...

Che bello poter leggere nuovamente le tue emozioni!
Mi ritrovo moltissimo in ciò che hai scritto dato che, anche per me, l'autunno è il periodo dell'anno che preferisco!
è un periodo in cui mi rimbocco le maniche e ricomincio, eh si, la vita ci mette di fronte a delle scelte, difficoltà, imprevisti, delusioni, ma per ognuna di queste noi siamo obbligati a fare un passo avanti e, a mio avviso, a crescere, migliorarci, temprarci! Quindi per quanto sia doloroso preferisco cadere e rialzarmi che vivere camminando con il naso all'insù!
L'articolo che preferisco, per ora, è Higanbana rosso!!! Semplicemente stupendo!

TamVy nero e bianco ha detto...

Che bello poter leggere nuovamente le tue emozioni!
Mi ritrovo moltissimo in ciò che hai scritto dato che, anche per me, l'autunno è il periodo dell'anno che preferisco!
è un periodo in cui mi rimbocco le maniche e ricomincio, eh si, la vita ci mette di fronte a delle scelte, difficoltà, imprevisti, delusioni, ma per ognuna di queste noi siamo obbligati a fare un passo avanti e, a mio avviso, a crescere, migliorarci, temprarci! Quindi per quanto sia doloroso preferisco cadere e rialzarmi che vivere camminando con il naso all'insù!
L'articolo che preferisco, per ora, è Higanbana rosso!!! Semplicemente stupendo!