lunedì, dicembre 08, 2008

Sospiri di sollievo e varie

Per Akiko: ただいま!!!

Ieri e' stato il grande giorno! Ho sostenuto l'esame di terzo livello del JLPT!

E' andata!!

Sospirone di sollievo.

L'esame e' stato intenso, mooolto intenso, ma piu' semplice del previsto.
Con i kanji e la grammatica sono andata abbastanza spedita e non ho avuto troppe esitazioni. Ho avuto invece qualche difficolta' col kikitori, ma la cosa non mi stupisce dato che per me, e per molti molti studenti di giapponese, quello e' sempre lo scoglio maggiore. Pur tuttavia, anche nel kikitori credo di aver raggiunto un punteggio positivo.

Ho capito, pero', quanto sia fortunata ad avere un bravo professore in gamba come Kanai-sensei. Non che avessi bisogno di conferme, ma veramente mi sono resa conto di quanto ci abbia preparati a dovere e di quanto i tostissimi esami che diamo con lui ci siano di immenso aiuto nell'allenarci in occasione di prove come appunto il JLPT.

Nonostante la mia folle agitazione pre-esame, ieri alla fine ero relativamente tranquilla e rilassata. Nella pausa pranzo, mentre mi divoravo i miei onigiri e mentre molti vicino a me erano impegnati a fare gli ultimi ripassi (che poi, francamente, che cosa vale veramente la pena ripassare in quelle situazioni??), ho riacceso il telefonino e ho mandato qualche c-mail a mio marito, mi sono collegata al sito de Il Giornale e mi sono persino letta qualche notizia, il tutto con una calma che quasi m'inquietava, specialmente dopo che ho visto che una ragazza, a pochi banchi di distanza da me, con lo sguardo fisso nel vuoto si dondolava avanti e indre', col volto terrorizzato come se dovessero condurla al patibolo.

Il mio JLPT e' stato tenuto alla 国学院大学 Koku-gakuin-daigaku, un'universita' a Yokohama.
Eravamo veramente in tantissimi. Solo nell'aula dov'ero io saremmo stati almeno in duecento! Dopo l'esame, quando sono uscita per andare via, mi sono accorta di quanta gente ci fosse veramente! Mi sono trovata immersa in un mare di persone. Ad occhio e croce, saremmo stati in tutto all'incirca un duemila, se non di piu'!

All'esame mi aspettavo di vedere molti altri occidentali, soprattutto statunitensi e inglesi, e invece noi dell'occidente eravamo proprio pochi, pochissimi, tant'e' che risaltavamo come non mai. La maggior parte dei candidati erano indiani, pakistani, indonesiani, vietnamiti, coreani, cinesi. I piu' numerosi in assoluto, pero', erano gli indiani!

Prima e dopo l'esame ho pensato a tutti voi che avreste dato, di li' a poche ore, il JLPT in Italia, e col pensiero vi ho mandato tanti in bocca al lupo!
A voi com'e' andata? Fatemi sapere, mi raccomando! Ogni tanto facevo il calcolo del fuso orario per capire che ora fosse da voi. Insomma, quando abbiamo finito noi qui, voi forse stavate iniziando la vostra giornata, dopo una notte insonne.

Noi qui abbiamo finito che erano le 14:35 spaccate e di nipponica precisione.

I risultati non arriveranno fino a meta' febbraio, ma intanto tiro un grande sospiro di sollievo, e nonostante l'agonia che sicuramente subentrera' nei prossimi giorni o nelle prossime settimane, mi sento come se qualcuno mi avesse tolto un gigantesco sacco di patate dalla schiena.

Vorrei ringraziare tutte le amiche che in questo periodo mi hanno mandato messaggi d'incoraggiamento! Grazie a tutte davvero! Un grazie particolare ad Akiko (che mi ha mandato una bellissima email sul telefonino proprio ieri mentre ero in pausa!), a Kyoko, a Ruru-chan, ad Ivonne, a Deborah, a Tomatina e tante altre amiche! Grazie di cuore!

Questi ultimi giorni sono stati comunque un incubo. Ero nervosa, agitata, preoccupata, spaventata..insomma, un bel minestrone di positivita'! Non parliamo poi di sabato notte in cui non ho chiuso assolutamente occhio! Non ho proprio dormito dall'agitazione!
Infatti, domenica mattina avevo il volto talmente stanco e fantasmatico che sembravo essere uscita da un qualche fumetto di Dylan Dog.

Fortunatamente in questi giorni, pero', ho avuto anche la possibilita' di distrarmi un po'. Infatti, venerdi' sera siamo stati ad una festa di Natale, organizzata in pompa magna da alcuni capi dell'ufficio dove lavora mio marito. Una festa davvero gradevole ed organizzata con gusto e stile.
Per l'occasione ci siamo vestiti in modo un po' elegante e siamo andati. La' ci siamo ritrovati con alcuni nostri amici e abbiamo trascorso una piacevolissima serata, accompagnata da ottima musica e da una cena squisita.

Sabato, invece, e' stato un giorno di ansia che, pero', ho cercato di tenere a bada con una passeggiata all'aria aperta, soprattutto grazie ad un bel sole brillante. Eravamo solo qui nel quartiere, ma e' stato bello. Ci siamo poi finalmente decisi ad andare a ficcanasare in un piccolo negozio che c'e' a pochi passi da Tategami-ya. Questo negozio ha un nome simpaticissimo e che si basa su di un interessante gioco di parole.

Il logo e' un chicco di riso. Ed ecco il nome:
Il kanji a sinistra si legge  こめ kome, e vuol dire riso, non cotto pero'. Il resto del nome e' in katakana e si legge: di hausu. Il tutto, quindi: kome-di-hausu --> komedi-hausu --> comedy house!

E' uno dei negozio della JA, una sorta di consorzio / associazione di agricoltori che ha come scopo principale la diffusione di prodotti nazionali, soprattutto provenienti da agricoltura biologica o comunque da piccole aziende.

Alla luce dei tanti (troppi!) spiacevoli episodi di contaminazione alimentare di provenienza cinese, qua in Giappone e' aumentato vertiginosamente il consumo di prodotti nazionali, ed una crescente (e comprensibile) diffidenza nei confronti di alimentari, e non solo, Made in China.
Nei supermercati, infatti, ho notato che sulle confezioni di tantissimi alimentari appaiono con sempre piu' frequenza questi due rassicuranti kanji::

国産
こくさん
kokusan
di produzione nazionale

Al negozio della JA vendono soprattutto alimentari, quindi ortaggi, riso, te', miso, alghe, carne, pesce, tofu, condimenti vari, dolci, ma anche prodotti per il giardinaggio e per chi ha l'orto.
Tutti i prodotti sono kokusan al 100%, e molti addirittura di produzione biologica. Inoltre, molti dei prodotti in vendita sono di produzione locale!
Infatti, tra le cose che abbiamo acquistato, c'e' anche del riso che viene coltivato proprio qui vicino, in una delle risaie che vediamo sempre!
In alto, la confezione da 3 Kg di 座間市さとじまん Zama-shi satojiman. Satojiman e' semplicemente il nome di questa varieta' di riso, tipica di Zama, una cittadina vicinissima a noi (noi abitiamo praticamente sul confine tra le due citta' di Zama e Sagamihara!).
La busta, ovviamente, non si butta, ma si riutilizza per comprare altro riso la volta successiva.

L'etichetta del riso con evidenziata la varieta' acquistata: Zama-shi Satojiman
Un pugnetto del mio magnifico Zama-shi satojiman:

Ho poi preso delle patate e dei cetrioli provenienti, anch'essi, da alcuni campi della zona. Ho preso anche un sacchetto di ハッカあめ hakka-ame ossia caramelle preparate con estratto di menta piperita purissimo, e un barattolone di miso fatto con il riso e soia!!

Sono rimasta molto stupita non solo dalla varieta' di ottimi prodotti, ma dai prezzi molto popolari e onesti, tant'e' che quasi tutto cio' che avevano in esposizione aveva prezzi piu' bassi rispetto al supermercato!

E ieri, di ritorno dal JLPT e con la testa pesante e con un mal di testa che stava lentamente facendosi sentire, mio marito ed io siamo andati a rilassarci con una gustossima cena da Gyuu-kaku, e prima che il 各駅停車 kaku-eki-teisha (treno locale) delle 20:40 ci portasse dritti a casa attraversando le verdissimi risaie di Zama, abbiamo fatto un giretto in un centro commerciale vicino alla stazione. Da Mikazuki Momoko, un negozio di oggettistica e carinerie varie, mi sono fatta tre piccoli regalini.

Questo fermacapelli. Appena l'ho visto, mi si sono illuminati gli occhietti!
Questa collanina con un cuoricino che assomiglia ad una barretta di cioccolato alla fragola:
E questi orecchini!
Beh, per oggi e' tutto. Oggi per me sara' giornata di totale relax. Da domani poi riprendo i miei soliti impegni, ma oggi no...no, no, no. 今日は休みです!Kyoo wa yasumi desu!
Ho deciso d'iniziare il mio relax gustandomi una bevanda calda e che mi aiuti a combattere un po' questo tagliente freddo dicembrino! Ed ecco qui la mia tazza fumante di 抹茶ラテ matcha-rate.

15 commenti:

Anonimo ha detto...

Congratulazioni!!!!
Penso di capire come ti senti...
Leggeeera e senza più niente da fare...Saluti Valella

Gloria ha detto...

Cos'è il kikitori? Un tipo di alfabeto?

Sul fatto che non serva ripassare all'ultimo minuto, beh, per mia personale esperienza a volte serve. Ad esempio per rivedere qualche concetto o "fissare" qualcosa che non ricordi bene. Fa sentire più sicuri.

biancorosso ha detto...

Cara Valella! :)
Grazie del commento! Colgo l'occasione per salutarti e ringraziarti per i commenti che mi lasci spesso. Sei molto gentile. :)
Un saluto dal Giappone,
Mari

biancorosso ha detto...

Ciao Gloria :)

Il kikitori e' la parte dell'ascolto in cui viene fatto sentire un dialogo e poi bisogna rispondere a delle domande relative al dialogo. E' la parte che piu' mi fa agitare!

Beh, si..indubbiamente a volte ripassare puo' dare un senso di sicurezza e tranquillita'. Immagino che dipenda dalle persone, pero'. A me ad esempio, in questa situazione poi, ripassare cosi' mi avrebbe agitata ancora di piu'. Forse perche' la mole di argomenti e' talmente gigante che non saprei nemmeno cosa ripassare, ecco.

Grazie della visita e del commento! :)

Ivonne ha detto...

Evviva!
Sono contenta che sia finita l'ansia da esame!
E ora ci mettiamo comodi ad aspettare i risultati. Dai, dai, che anche io aspetto con te dato che a febbraio escono anche i risultati dell'esame di stato di mio marito...
Un abbraccione enorme!

alessia ha detto...

Ben fatto Mari, vedi che avevamo tutti ragione a confidare nelle tue risorse?!
Ora rilassati come si deve...
Se trovi il tempo di rispondermi mi fa piacere, ma non ti preoccupare, dedicati tranquillamente alle cose che per te ora sono più importanti e più piacevoli...
Un abbraccio

Paolo Zeccardo ha detto...

Ciaoooo!
Beh, qui a Roma il JLPT è cominciato poco dopo le 13 ed è finito alle 16:20 circa.
Sono contento che sia andato tutto bene! Anche io ho fatto il terzo livello e, al contrario di te, ho trovato molta più difficoltà nella parte di grammatica che su quella di ascolto!^^
Comunque si, ora bisogna armarsi di sana pazienza ed aspettare i risultati^^
Complimenti per gli aquisti, sono deliziosi, soprattutto il fermacapelli! *O*
Un bacio grande Mari, alla prossima! ^___^

ingiappone ha detto...

Otsukaresama deshita!!
Anche io ho fatto lo stesso test... speriamo bene!
Complimenti per il blog (e per la tazza di matcha-rate, che fa venire voglia di berlo!!!)!
ciao,
Marco

Betty ha detto...

Complimenti per l'esame!
A presto
Betty

Lena! ha detto...

ohps, non so perchè la firma Lena è uscita "alessia"... Comunque ero io! Un abbraccio

sam ha detto...

Complimenti per l'esame!
.. e ora un pò di meritato riposo :)

sam

Deborah ha detto...

Bravissima Mari!!!!
Ora riposati te lo sei meritato!
anche a Milano il JLPT è iniziato alle 13 ed è finito alle 16!però io ho fatto il 4kyuu^^

Bellissimo il ferma capelli!!!!!!

aki ha detto...

Ciao Marianna!

(Oddio, solo oggi ho trovato questo aggiornamento! gomenne.)

Complimenti per l'esame!
よく頑張りました!きっといい結果になるでしょう^_^
私もマリアンナを見習ってもっと勉強して、来年のイタリア語の試験を頑張るよ。

Per ora riposati bene, ti scrivo dopo.
un abbraccio forte!!

Fragolina ha detto...

Che invidia! Piacerebbe anche a me poter sostenere il JLPT... ma purtroppo i corsi a Milano non sembrano troppo qualificati per prepararti sufficientemente al livello 4... e i corsi ufficiali per la certificazione si tengono solo a Roma (l'esame invece è sostenibile sia a Roma che a Milano).
Forse un giorno ce la farò T_T
Complimenti per l'esame fatto, un sospirone e via con la solita vita!
Baci!

Tizy ha detto...

Ciao Mary
xò non mi dici che cos'è questo kikitori.
Sono contenta l'esame sia andato bene ormai sarai bravissima d quanti livelli s compone lo studio?
ora sei al terzo quanto t manca?
Io stò meglio oggi ho levato i punti e ti dirò che stò alla meraviglia erano quelli che non mi facevano dormire domenica posso già levare la benda eeeeeee vaaaaaaaai.
ah domani è il mio compleanno ceee son già vekkiaaaaaaaaaaa :)))
mi farebbe piacere se passi nel mio blog a lasciarmi gli auguri.
Io non lo festeggio mai xò gli auguri m fan sempre molto piacere
kisu mata ne