giovedì, ottobre 25, 2007

Salutando ottobre

Ottobre sta volgendo al termine.
Il nostro giardino e' ricoperto di foglie giallognole e marroncine, e gli alberi che circondano casa nostra sono oramai quasi completamente spogli. Sembrano fragili scheletri che, aiutati dal vento, tentano debolmente di accarezzare le nostre finestre.

Circa due volte la settimana viene una signora ad aiutarci a spazzare il giardino, e una volta ogni tanto viene il giardiniere a rimetterci in sesto alberi e cespugli.
Presto tornera' ad innestare un albero che dovra' sostituirne uno che purtroppo e' morto gia' da un po'; prima ancora che venissimo ad abitare qui, quell'albero gia' non dava piu' segni di vita, e ora siamo certi che non si riprendera' piu'. Sob.

Questo e' per noi un periodo elettrizzante e stressante al tempo stesso. Ci stiamo dando da fare per attuare la realizzazione di un progetto che ci sta molto a cuore, e pero' come capita sempre in questi casi, il diavolo trova il modo di metterci la coda e di creare intoppi ed ostacoli improvvisi.
Ma insomma, cerco di essere ottimista (anche se per natura non lo sono) e cerco di non fossilizzarmi sul lato negativo delle cose. Pero' e' sempre piu' facile a dirsi che a farsi, ma c'est la vie.

Il mio bazar va a gonfie vele e mi tiene molto piu' occupata di quanto credessi!! Il piu' delle volte sono impegnatissima ad imballare e pesare pacchi, compilare montagne di moduli (perche' per l'Italia devo compilare cose in piu'), correre da un negozio all'altro ecc.
All'ufficio postale, poi, oramai mi conoscono e non ho piu' nemmeno bisogno di spiegare cosa devo fare. Appena arrivo, le impiegate dell'ufficio mi guardano, sorridono, danno uno sguardo ai pacchi e dicono:" イタリアに,EMSで、でしょう?Itaria ni, EMS de, deshoo? Per l'Italia con l'EMS, giusto? "

はい、そう でしょう。Hai, soo deshoo.
Si', giusto.

Ma oggi mi prendo una piccolissima pausa e mi rilasso raccontandovi dei miei acquistini piu' recenti.
Ho bisogno di una piccola pausa perche' mi sto facendo venire tanto di quel nervoso per colpa di Yahoo che rende lo scambio di email con coloro interessati a fare acquisti, difficile ed esasperante.
Filtri su filtri anti-spam, e poi mi ritrovo decine di ordini nell'immondizia mentre nella casella di posta (inbox) mi trovo altrettante mail che pero' mi comunicano di aver vinto mille miliardi di yen, oppure di aver diritto a non si sa bene che sconti su oscuri medicinali provenienti da non si sa bene dove.
Solitamente non sputacchio veleno, ma chi manda spam merita di trovarsi il proprio di computer intasato da altrettanta inutilissima pubblicita'. GGRRR!!!!

La scatoletta che vedete in alto a sinistra e' un regalino che mi ha fatto mio marito alcune sere fa. Si tratta di caramelle al te' matcha, prodotte dalla pasticceria Eitaro. Le abbiamo prese in un negozio di dolci qui nel nostro quartiere. Avevano tante belle scatoline di metallo cosi', tutte dall'aria un po' antiquata e affascinante.
C'erano queste al matcha, quelle al kuro-zato e quelle all'ume. Mi piacciono tutti e tre i gusti, ma devo ammettere di avere un vero debole per il matcha e cosi' ho scelto questo gusto.
Le caramelle sono molto buone e dal sapore piacevolmente delicato.

Ad essere sincera, non amo molto le caramelle, specialmente quelle dure, pero' vi sono alcune eccezioni tipo appunto queste al matcha, quelle al kuro-zato (di cui ho parlato precedentemente), le Lavagetti all'eucalipto, le Ambrosoli alla menta e poche altre.
Il sapore del matcha e' un qualcosa di veramente unico nel suo genere, e che va assolutamente sperimentato almeno una volta nella vita.

E sempre parlando di acquisti, la settimana scorsa ho aggiunto questa scodella per il miso alla mia collezione:
L'ho scelta per i colori decisamente autunnali del suo decoro. Quelle foglioline ambrate, dorate e rossicce mi hanno ricordato quelle che vedo sparse in giardino, mentre le foglioline verdine mi hanno fatto pensare al colore dell'albero di Natale che addobbero' verso i primi di dicembre.

Assieme a questa scodella, ho trovato questa scatola laccata che per il momento tengo vuota. Adesso ce l'ho in bella vista sul davanzale di una delle finestre in salotto, vicina ad una mia composizione d'ikebana.
Eccola qui:

Dalla foto la scatola sembra piccolina, ma in realta' e' bella grande, e si presterebbe bene a contenere caramelle e dolciumi vari da servire agli ospiti.

Domenica, invece, mio marito ed io siamo andati in una cittadina a circa 40 minuti da casa nostra e che si chiama Yokota. Eravamo con la mia amica Monique e suo marito, e insieme abbiamo trascorso l'intera giornata a zonzo di qua e di la'.

In un negozio mi sono fermata a comprare un paio di scarpe. Premetto che non amo comprare ne' scarpe ne' vestiti, tantopiu' se le cifre sono esorbitanti. Sin da bambina, non sono mai stata abituata a spendere troppi soldi per l'abbigliamento in generale, e nonostante adesso sia grande, mi e' rimasta quell'abitudine che mi frena molto davanti ad articoli di questo genere e non proprio a buon mercato.
Infatti, ho passato un'oretta buona buona a sondare tutti i modelli di scarpe e stivaletti in esposizione, ma c'era poco che sapesse accontentare sia i miei gusti (un po' difficilotti, lo ammetto) che il mio portafoglio poco incline a questo genere di spese.

Certo, poi magari sono capace a spendere e spandere per libri, quadri, porcellane, ecc. ma non so..penso siano semplicemente priorita' diverse.

Insomma, cerca che ti ricerca, alla fine ho trovato delle scarpe che riflettono molto i miei gusti personali e il mio stile, e che combinazione erano state scontate del 75% rispetto al prezzo originale! In negozio erano rimasti due numeri di questo modello, ed ecco il perche' dell'offerta.
Sempre nello stesso posto avevo visto delle scarpe basse della Coach che erano semplicemente divine, ma che costavano pure un'occhio della testa.
Quindi, immaginatevi la mia gioia nel trovare queste scarpe a quel prezzo, e che per giunta assomigliano molto (a mio avviso) alle Coach che desideravo!
Ecco qui le mie scarpine Nine West!
Che ve ne pare? Io le trovo bellissime!
Tra l'altro, quando Monique ha visto queste scarpe, le ha volute a tutti costi pure lei, tant'e' che ha preso l'ultimo paio che era rimasto in esposizione!!

Giorni fa, invece, ho scovato in un negozietto d'antiquariato un vecchissimo obi (tipo una cintura spessa e lunga di seta che si usa con il kimono) decorato con fantasie esagonali e dai colori arancioni e dorati. E' bellissimo! Sono rimasta incantata a guardarlo per diversi minuti, dopodiche' mi sono decisa a comprarlo.
Gli obi per tradizione sono molto molto lunghi e vanno saputi annodare nel modo giusto - fra l'altro esistono persone qui in Giappone che, di professione, aiutano altri ad indossare nel modo corretto il kimono, quindi immaginate quanto sia complesso come procedimento!
Non posseggo (ancora) un kimono, ma ho deciso di acquistare quest'obi non tanto per poterlo mettere, ma semplicemente per poter avere un pezzo antico e particolare.
Al momento sto usando l'obi (ripiegato un paio di volte su se stesso) come decoro per un mobile che ho in camera da letto. Trovo che questo sia un uso alternativo molto creativo ed interessante.
Sto infatti meditando di proporre nel mio negozietto qualche vecchio obi da kimono, ma e' una cosa sulla quale vorrei ancora pensarci un po'. Si vedra'. Molto dipende anche da quanto sareste interessati ad articoli come questi. Intanto ecco il mio:
E anche se non si tratta proprio di un'acquisto, pochi giorni fa ci sono stati regalati alcuni libri tra cui una serie di manga originali dei primi anni '80. La serie s'intitola Miyuki, e il mangaka in questione e' Adachi Mitsuru.
I manga sono ovviamente in giapponese, ma ho iniziato a leggere il primo pian pianino e per adesso la storia mi piace molto!
Ecco i miei Miyuki:

14 commenti:

Fabio ha detto...

Ciao Marianna,

Purtroppo Yahoo ultimamente ha un servizio pessimo per quello che riguarda l'antispam. Gestisco un paio di gruppi lì e da un mese circa a questa parte tantissime mail degli inscritti rimangono "appese" in attesa dello sblocco manuale in quanto ritenute spam...

Io comunque non ho avuto problemi con l'ordine, ho ricevuto tutte le vostre premurose mail e il pacco mi è arrivato dopo pochi giorni dalla spedizione.
Che vergogna, ho ricevuto pacchi dall'Italia che ci hanno messo più tempo ad arrivare del vostro.

Comunque tutto a posto, siete stati veramente eccezionali nel commentare in italiano le confezioni dal contenuto indecifrabile, e la cortesia dimostrata è stata veramente apprezzata!
Continuate così, ottimo lavoro!

Fabio

Antaress ha detto...

Mari, le scarpe sono semplicemente adorabili!!! Bellissime!! E te lo dice una shoes addicted che Imelda Marcos mi fa un baffo ;)

Anonimo ha detto...

Mari, l'obi e la ciotola da miso sono veramente meravigliosi!!! che buon gusto che hai!
un abbraccio
Cla

biancorosso ha detto...

Fabio,
grazie del commento! Per noi e' stato un piacere mandarti tutte quelle cose che cercavi!
Grazie ancora per aver fatto acquisti dal Bazar!

E speriamo che la situazione con Yahoo si sblocchi perche' mi sta facendo andare fuori dai gangheri!

Ciao Fabio, e grazie ancora per aver ordinato da noi!

Antaress: grazie!! Lo prendo come un vero complimento perche' io di scarpe ci capisco poco o niente!! :)
Grazie per essere passata a trovarmi!
E grazie per avermi linkata sul tuo blog! Ricambio molto volentieri il favore! :)

Anonimo ha detto...

Tutto bellissimo! Non c'è acquisto che non mi piaccia! Poi quelle caramelle...sono meravigliose!
Clary.

Piccola Tempura ha detto...

Ciao Marianna,
ti ho mandato 2 mail :-)
Che belli i tuoi acquisti!!!!
mi piace tantissimo quando ci racconti della tua vita in giappone.
un bacio

Anonimo ha detto...

Anche io non amo molto le caramelle, e sono curiosa di assaggiare queste al matcha...assomigliano a qualcosa?
Baci, e complimenti per il blog!! Spero di fare in tempo ad aggiudicarmi qualche bell'oggettino dal tuo bazar, vanno a ruba!!!
Ancora ciao!
Nana

Uvafragola ha detto...

sbav per l'obi e per le caramelline. soprattutto per l'obi.
Mari, lo sai che ho poco tempo in questo periodo. comunque passo sempre da te!!!
baci a te e maritonzolo
Uva

Sakura ha detto...

Ciao!
La scatola è davvero bellissima, il contrasto del rosso dell'esterno con l'interno nero mi piace molto.

Anche io preferisco comprare libri invece che scarpe (siamo delle donne anomale, si dice che il genere femminile adori le scarpe ;-D)

Riguardo all'obi, la madre di una mia amica giapponese fraquentava un corso apposito per imparare ad annodarlo. Pazzesco!

Mariano ha detto...

Ma che ciotola deliziosa! *_*

Bel blog! Dal Giappone in diretta! Meglio di una puntata di "turisti per caso".

Anna lafatina ha detto...

Mari è bellissimo leggere il tuo Giappone!
Quella scodella è divina! Non esagero! Quei colori sono favolosi!
Bellissima!
P.S. Da donna quale sono sto ancora ammirando quelle scarpine... c'è qualcosa di molto simile anche qui! Che globalizzati che siamo!

Gaja ha detto...

Ciao!
Ma che meraviglia l'obi!!!
Forse sarebbe bello anche appeso a una parete come arazzo... Che dimensioni ha?
E, se non sono troppo indiscreta, quanto potrebbe costare un obi bello come questo?
Decisamente ogni volta che passo dal tuo blog vedo qualcosa che m'incanta... :)))

Ichigo-chan ha detto...

Mari!Pensa che al mercatino giapponese di domenica scorsa ho comprato il n.3 di Miyuki, era l'unico che avevano, e mi è piaciuto, vorrei comprarlo!!!Che coincidenza!
Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Ciao Marianna!
Che belli questi ultimi racconti sull'autunno in Giappone!
Le scarpe sono adorabili, molto particolari e delicate! Tra l'altro sembrano comodissime!
La tazza per il miso è stupenda e anche l'obi...
Chissà com'è complicato da annodare!

Aspetto i tuoi prossimi racconti e l'arrivo del tuo pacco :)
Baci
Erika