giovedì, gennaio 08, 2009

Collaborazione con Insieme a Tè

Sono di ritorno da una breve vacanza trascorsa, assieme a mio marito, nel cuore di Tokyo. Vi parlero', pero', della nostra parentesi tokyota, piu' tardi.

First things first, come dicono i nostri amici anglofoni.

Eh si, perche' c'e' un'emozionante novita' sia per voi che leggete assiduamente questo blog che per me: un' elettrizzante e neonata collaborazione con la gentilissima e pazientissima Acilia, proprietaria di un magnifico sito interamente dedicato al mondo del te': Insieme a Tè.

Poco tempo fa, infatti, Acilia mi ha offerto la preziosa opportunita' di poter collaborare con lei, scrivendo articoli sul te' in Giappone. Ovviamente, ho accettato al volo poiche' per me e' un vero onore poter vedere parte del mio materiale pubblicato su di un sito autorevole ed elegante come il suo.

Per inaugurare la nostra collaborazione, a fine dicembre ho inviato ad Acilia il mio primo articolo con cui affronto, in generale, il ruolo del te' qui in Giappone, soffermandomi particolarmente sulla varieta' maggiormente consumata a livello quotidiano: il sencha 煎茶.

Tutti i miei articoli che, d'ora in avanti appariranno su Insieme a Tè, saranno pubblicati nella rubrica Il Sol LevanTè assieme al meraviglioso banner, creato appositamente da Acilia per l'occasione:
Nei miei articoli per Acilia mi firmero' con Tsubaki, mio pseudonimo nonche' aggraziata parola giapponese col significato di camelia; gli articoli, inoltre saranno, come al solito, corredati da foto scattate dalla sottoscritta o da mio marito.
V'invito, quindi, non solo ad andare a curiosare in questa nuovissima rubrica nata dalla collaborazione Insieme a Tè & Biancorosso Giappone, ma spero vogliate anche esplorare il resto del sito i cui ricchissimi ed appassionanti contenuti vi regaleranno ore di piacevoli letture.

Colgo l'occasione per ringraziare pubblicamente Acilia per aver apprezzato il mio materiale e per avermi offerto, quindi, quest'entusiasmante opportunita'.

12 commenti:

Le Pappe di Alessandra! ha detto...

Ciao!
Ho appena letto il tuo articolo e sono andata a casetta di "Insieme a tè",è bellissimo!
Praticando Zen e amando il giappone,la sua cultura e delicatezza non posso che dirti come sono felice di averti trovata!!Sei il solo mio contatto in un mondo che amo, e me lo fai sentire così vicino!!Grazie!

biancorosso ha detto...

Alessandra,
Grazie della visita e del commento! :)
Che cara che sei! Sono cosi' contenta che ti sia piaciuto l'articolo che ho scritto per Insieme a Te'!
E sono contenta di sapere che, in qualche modo, il mio blog ti aiuti a sentirti piu' vicina al Giappone.
Un abbraccione!

Anonimo ha detto...

Che sorpresa!
Tanti complimenti per questa tua nuova collaborazione!!!!!!!
Ruru-chan

Anonimo ha detto...

Ho letto l'articoletto sul tè!
E' stato una lettura piacevo e interessante!
Non vedo l'ora di leggere il prossimo XD
Ruru-chan

Acilia ha detto...

Cara Tsubaki (mi piace molto lo pseudonimo che hai scelto), sono io a ringraziare te per la disponibilità e l'entusiasmo con cui hai accolto la mia proposta.
Grazie anche per i tuoi apprezzamenti in merito al blog, mi lusingano molto. Addirittura "autorevole" non credo di meritarlo :-)
Mi auguro stia per avere inizio un bel e lungo percorso di conoscenza, scoperta e, perché no, di amicizia.
Un caro saluto e te e ai tuoi lettori.

ha detto...

Guardacaso oggi ho letto questo post mentre pensavo di andare a prendere un pò di tè verde sencha (quello della clearspring) al supermercato. In pratica è l'unico tè che bevo senza zucchero, proprio come quando vado a mangiare al miyako con la mia ragazza. Interessante la collaborazione con "Insieme a Tè", terrò d'occhio dato il mio interesse per l'argomento.

Ah ora che ci penso, vorrei chiederti una cosa, non so se qui è giusto ma non riesco a trovare niente a riguardo. Vorrei comprare una tavola da shogi ma qui a Milano non so dove andare a cercare. Il tuo bazar mi può aiutare?

Luca and Sabrina ha detto...

Piacere di conoscerti. Il Giappone è una Cultura che ci affascina molto.
Hai un modo di scrivere accativante ed è un piacere leggerti. Sabrina condivide la passione del té, frutto della suo vissuto a Londra, io le vado dietro dato che è sempre un piacere prendersi una pausa (quando si può) davanti ad una tazza fumante ricca di profumati aromi.
First things first, l'articolo su come avete trascorso il Capodanno ci ha lasciato affascinati dall'atmosfera che hai descritto. Ci è sembrato di sentire il suono cupo e rotondo della campana all'ingresso del tempio e il ritmo "sincopato" del tamburellare sul "pesce di legno". Un post che emetteva luce di pace!
Auguri per il tuo compleanno in ritardo ma ti abbiamo conosciuto solo ora.
Molto belle le foto che ha fatto tuo marito, le lanterne ed il tempio sono molto suggestive!
Ancora piacere di averti conosciuto.
Sabrina&Luca

biancorosso ha detto...

Ciao Ruru-chan
Grazie della visita e dei commenti! Sei sempre tanto cara e ti ringrazio dei complimenti! :) Un abbraccione!

Cara Acilia,
Gli apprezzamenti te li meriti tutti ma proprio tutti!
Grazie ancora di tutto!

翔-san
Grazie della visita e del commento! Sono contenta che tu apprezzi il sencha. Effettivamente, e' uno dei te' giapponesi piu' gradevoli, secondo me.
Per quanto riguarda la tavola da shoogi, credo di poterti aiutare, anche se confesso di essere molto poco informata sui prezzi. Quanto vorresti spendere all'incirca?

Sabrina & Luca,
Grazie infinite per la vostra visita e per il vostro gratidissimo commento! Non immaginate quanto mi renda felice sapere che apprezziate cosi' tanto cio' che scrivo. Grazie davvero!
E grazie anche degli auguri che accetto molto volentieri!
Se vi piacciono le foto delle lanterne, usatele pure come sfondo per il vostro PC!
Spero vogliate tornare a trovarmi!
Vi mando un caro saluto dal Giappone,
Marianna

Tizy ha detto...

E' davvero affascinante la cultura del te giapponese, mi ha sempre appassionato la lunga preparazione che l'accompagna, certo che se si assapora proprio il te verde tradizionale, non è di piacevole gusto però racchiude in sé tante di quelle cose che alla fine ti verrebbe la curiosità di partecipare auna di queste cerimonie e "osare" berlo anche solo per sapere che effetto si prova e sentire un pò la storia passata di una cultura stupenda!!!! kisu mata ne
Non poteva scegliere collaboratrice più azzeccata :)

biancorosso ha detto...

Ciao Tizy,
Grazie della visita e del commento, e grazie del bel complimento che mi fai! Sei sempre gentile! :)

Di te' verde in Giappone ne esistono tante varieta', e non tutte sono legate ad una preparazione lunga e complessa. Prendi il sencha, ad esempio: e' il te' quotidiano dei giapponesi, ed e' piu' veloce da preparare di un caffe'.

Credo che spesso ci si confonda con il matcha - usato nella cerimonia del te' - la cui preparazione non e' semplicissima, e viene ulteriormente resa complessa dalle intricate fasi della cerimonia in se', anche se poi si puo' tranquillamente preparare del matcha a casa, senza la cerimonia.

Per quanto riguarda il sapore dei vari te' giapponesi, il fatto che sia piacevole o meno credo sia una questione di abitudine. Il sapore del sencha, per esempio, e' abissalmente diverso dal classico te' verde cinese, ma comunque e' un sapore che magari a noi puo' inizialmente sembrare strano perche' non vi siamo abituati.
Per i giapponesi, ovviamente, il sapore del sencha e' gradevolissimo, molto di piu' di quanto non lo sia quello del caffe', tanto per fare un esempio. E per noi stranieri, quelli dei te' orientali sono sapori "acquisiti" e cioe' che si imparano ad apprezzare col tempo, anche se questo non sempre succede.
Credo che lo stesso capiti ai giapponesi con bevande occidentali, tipo appunto il caffe' o i te' neri, anche se sono comunque prodotti talmente presenti in questo Paese da non avere piu' quell'aria esotica che forse ancora ha il te' verde in Italia.

Ciao Tizy, un caro saluto e continua a seguirmi, mi raccomando! :)

aerie ha detto...

Complimenti!
L'articolo è davvero interessante, inoltre ho "scoperto" un bellissimo blog.
Ma sei tu quella nella foto piccola?

biancorosso ha detto...

Ciao Aerie,
Grazie dei complimenti! :)
Si', sono io quella nella fotina in basso!