mercoledì, settembre 05, 2007

Una dispensa nel pavimento

Oggi e' una giornata di pioggia, pioggia e ancora pioggia.
Mio marito ieri mi diceva che e' in arrivo un altro ciclone. Alleluia. Qui tra cicloni, scosse giornaliere di terremoto, e catastrofi varie c'e' da stare allegri.

In questo momento sta venendo giu' un assaggio di questo ciclone che dovrebbe travolgerci a breve.
Dal balcone del salotto, ho fatto qualche foto ad un pezzo del nostro giardino, giusto per farvi vedere la quantita' d'acqua che si fa sempre piu' allarmante:
Ma poi chissa', magari dopo questo bell'acquazzone violento, tutto tornera' a splendere e a luccicare come prima.

Oggi vi volevo parlare di una delle curiose caratteristiche che rendono casa nostra davvero particolare ed interessante: la nostra dispensa-botola.
Quando siamo venuti a vedere questa casa per la prima volta, dopo aver visto questa specie di botola nel pavimento della cucina ho pensato si trattasse, appunto, di una botola, quindi di un passaggio sotterraneo che conducesse al riparo in caso di emergenza (v. terremoti).
La cosa ci e' sembrata talmente logica, che non abbiamo nemmeno chiesto delucidazioni al nostro Ooyasan (padrone di casa).

Quando poi siamo venuti ad abitare qui, e ci siamo messi ad esplorare ogni singolo angolo di questa splendida casa, abbiamo scoperto che in realta' quella botola non e' affatto una botola, bensi' una dispensa!
In molte case giapponesi, per mancanza di spazio, esiste una dispensa del genere che consente di far maggiori scorte alimentari (e non), sfruttando lo spazio sottoterra che resterebbe altrimenti inutilizzato.
Qui, a dire il vero, non abbiamo problemi di spazio, anzi! Abbiamo armadi ed armadietti a iosa, tant'e' che ho ancora molte mensole vuote, per cui inizialmente l'idea di usare la botola-dispensa ci e' sembrata ridicola, a differenza di alcuni nostri amici, invece, nella cui casa c'e' poco spazio per alimentari e stoviglie, e per i quali la dispensa sotterranea e' una manna proveniente dal cielo.

Poi, alcuni giorni fa, abbiamo pensato di utilizzare la botola perche' in fondo ci dispiaceva lasciarla vuota, e inoltre si e' rivelata un'ottima soluzione per tenere al fresco bottiglie d'acqua e di salsa di pomodoro, piu' altro scatolame che non sempre uso.
Ecco a voi, la nostra botola-dispensa:

Come vedete, li' vicino c'e' il coperchio che una volta rimesso al suo posto, s'incastra bene e non fa una piega.
Adesso li', oltre allo scatolame e alla passata di pomodoro (si vede che abita un'italiana li', eh?), abbiamo messo anche una scorta fornita di acqua frizzante (passione mia), e acqua Perrier aromatizzata al lime (passione di mio marito).

2 commenti:

Claudio ha detto...

Mi piace un sacco questo blog,
mi piace com'è scritto,
mi piace cosa c'è scritto,
mi piacciono le foto
e mi piace il verde, tanto.

Brava!

Marco Schutzmann ha detto...

Una botola nel pavimento! proprio quello che mi hanno chiesto!
Scusami,ti spiego: sono un architetto, e ieri un cliente se ne esce con questa idea della botola-ripostiglio: io lì per lì mi metto a ridere, poi ci penso e mi sembra un'idea carina; oggi mi metto a cercare in giro per la rete (mai inventare qualcosa che c'è già)e guarda un po' che trovo... in giappone, poi.