lunedì, marzo 03, 2008

Hina-matsuri ひな祭り

Oggi qui in Giappone si festeggia l'Hina-Matsuri ひな祭り, ovvero il Festival delle Bambole.

Ci tenevo ad aggiornare il blog in questa giornata di festa, anche se non sono molto dell'umore adatto. Purtroppo, da poco c'e' stato un lutto nella mia famiglia, e quindi potrete senz'altro immaginare sia il mio stato d'animo che quello dei miei famigliari.

Pur tuttavia, come dicevo, ci tenevo ad aggiornare il blog per l'Hina-Matsuri perche' e' una ricorrenza cosi' bella che agisce quasi da balsamo sulle persone tristi.

Vedete, nei giorni scorsi e' iniziata la prima fioritura dei ciliegi. Il primo vero accenno alla primavera l'ho avuto guardando fuori dalla finestra della mia cucina, e gettando un occhio sullo splendido ciliegio della mia vicina di casa. E' bastato poco perche' mi venisse un sorriso Durban's: dei piccoli, ma gia' splendidi fiorellini di un rosa tenue annunciavano, con allegria, il vero arrivo della stagione regina.

"Vero" perche' qui in Giappone, secondo me, la primavera-vera-vera inizia in coincidenza con la prima fioritura dei ciliegi. Ne' prima ne' dopo.

In giro, il Giappone gia' si tingeva di rosa, se non altro nei negozi e per la strada, addobbandosi delle delicatissime decorazioni dell'Hina-Matsuri.

L'Hina-Matsuri e' un'antichissima ricorrenza il cui significato, peraltro, pare essere aperto a molte intepretazioni. La piu' riconosciuta e' quella che collega l'osservanza di tale ricorrenza con l'augurio per le bambine o ragazzine affinche' abbiano un futuro promettente, e colmo di sorprese e successo.

Nel Giappone antico (e chissa', forse anche in quello moderno), si credeva che le bambole avessero dei poteri speciali, ossia la capacita' di tenere lontane le negativita' e, quindi, di proteggere interi villaggi.

In occasione di tale ricorrenza, nelle case dei giapponesi si allestiscono delle piccole strutture a scala, sui cui gradini si posizionano delle bambole abbigliate in modo molto elegante, ma complesso. Le bambole rappresentano la famiglia imperiale, ma il loro modo di vestire riflette la moda, sempre imperiale, in voga presso la corte del periodo Heian (dal 794 al 1185 circa).

Sul primissimo gradino partendo dall'alto, sono posizionati 御内裏様 O-dairi-sama ossia l'Imperatore, e 御雛様 O-hina-sama, ovvero l'Imperatrice.

Man mano che si scende verso il basso, i personaggi imperiali che troveremo ricopriranno ruoli via via meno importanti.

Nei grandi magazzini, in questo periodo, dovunque ci si giri e' possibile ammirare stupende e dettagliatissime piattaforme, gia' decorate, e solo da mettere in esposizione nel piu' bell'angolo di casa propria.
A completare una piattaforma dell'Hina-Matsuri, oltre alle bambole ornamentali posizionate nel giusto ordine, ci saranno oggetti in miniatura tipo le caratteristiche lampade rosa, mini-katana rigorosamente sistemate sulla loro struttura apposita, mini-mobili e scrigni, mini-piante, e persino un mini shoji dorato e messo dietro l'Imperatore e l'Imperatrice.

In occasione dell'Hina-Matsuri, sono tanti i tipi di cibi che generalmente si preferisce preparare. Uno di questi e' il ちらしずし chirashi-zushi, ossia sushi sparpagliato. Questo piatto viene chiamato cosi' perche', pur essendo a base dei tipici ingredienti utilizzati per il sushi, il tutto viene servito semplicemente in un piatto o vassoio: nel piatto viene messo il riso condito e sopra verdure e fette di pesce crudo (ma anche cotto), omelette finissima tagliata a striscioline, ecc.

Proprio in vista dell'Hina-Matsuri, la mia amica Kyoko mi ha regalato questo:
E' il 五目ちらし Gomoku Chirashi, ovvero preparato a base di cinque ingredienti, per il chirashi-zushi. In realta', d'ingredienti ce ne sono piu' di cinque, ma gomoku e' un termine molto utilizzato per descrivere piatti composti da piu' ingredienti.

Con questo pratico preparato, e' semplice creare un ottimo chirashi-zushi in pochissimi minuti. Anzi, e' piu' il tempo che si passa ad aspettare che si cuocia a dovere il riso, che non a preparare il tutto e a decorare il piatto!


Purtroppo, non ho ancora avuto il tempo di utilizzare questo preparato, ma rimediero' senz'altro questa settimana, e quindi non manchero' di postare le foto del mio esperimento.


Buon Hina-Matsuri a tutti voi dal Giappone! E ..dimenticavo, se siete incuriositi da questa ricorrenza molto speciale, e se volete osservarla da un punto di vista magico e misterioso, consiglio a chi non l'avesse gia' fatto di guardarsi il film Sogni (Yume ) del grande Kurosawa Akira.

(immagine tratta dal film "Yume" di Kurosawa Akira)

5 commenti:

Anna lafatina ha detto...

Che belle le bambole giapponesi!
Cercherò il film anche se dubito che nella videoteca vicino a casa possa trovarla!
Mari un abbraccio per il lutto in casa.
Se credi agli angeli guardati intorno e sorridi perchè ora che è diventato un angelo sono sicura che è venuta a darti una carezza.
Un bacio

sakura ha detto...

Sei una fonte inesauribile di conoscenza sul giappone una vera e propria " finestra", complimenti.
Ti ho aggiunta ai miei link. Interessante la ricorrenza delle bambole, tra l'altro mi pare si festeggi anche in Cina ( questo lo ha detto la tv quindi non garantisco che sia rispondente al vero).
Ciao

K & S ha detto...

Happy Girl's Day!

aerie ha detto...

Spero che la bellezza dei ciliegi giapponesi riesca a tirarti su di morale.

lùthien ha detto...

Buon Hina-Matsur anche a Te!
Ho visto una puntata di Doraemon che parlava proprio di questa bellissima tradizione!
Come vorrei poter essere lì a vedere il rosa della primavera giapponese...
Grazie per il consiglio sul film!