giovedì, agosto 02, 2007

Progetto Negozietto

Negli ultimi giorni, grazie ai vostri incoraggianti commenti, ho iniziato ad accarezzare l'idea di aprire un piccolo angolo negozio qui su Biancorosso dove poter offrire, a tutti voi in Italia, la possibilita' di acquistare articoli vari direttamente dal Giappone.
Vorrei poter offrire articoli tipo bento di vario genere con tutti gli accessori, ma anche oggetti non legati al mondo dei bento, come per esempio uchiwa (ventagli giapponesi come quello che ha in mano la nostra Aya-chan a sinistra), bacchette e poggia-bacchette, ceramiche antiche e nuove, fumetti, te', spezie, cartoline, casalinghi assortiti, e quant'altro.

Da parte mia c'e' la possibilita', dunque, di acquistare tutti questi articoli e di metterli a disposizione nella vetrina di questo possibile negozio. Mi riempie di felicita' l'idea di potervi aiutare ad avere, nelle vostre case, splendidi oggetti giapponesi che probabilmente non trovereste dalle vostre parti, oppure che trovereste a prezzi folli.

Il problema pero' che si pone e' quello delle spese di spedizione; purtroppo spedire dal Giappone verso l'estero costa parecchio. Non vi posso ancora fornire cifre precise, ma generalmente si tratta di tariffe non proprio convenienti.
C'e' di positivo, pero', che i tempi di consegna sono quasi sempre rapidissimi. Le poste giapponesi sono ultra efficienti per cui sono pochi gli intoppi che si verificano.
Purtroppo, pero', una volta che i pacchi arrivano in Italia cascano nelle mani delle poste italiche, e li' bisogna pregare i Santi.

Andro' ad informarmi alla posta per quanto riguarda i vari metodi di spedizione con le rispettive tariffe.
Mi rendo conto che non puo' venirvi a costare piu' la salsa del pesce, altrimenti non ha senso, ed e' proprio per questo che voglio essere sicura di potervi offrire prezzi ragionevoli e tempi di consegna altrettanto accettabili.

Molte di voi, probabilmente, hanno fatto diversi acquisti da siti stranieri (soprattutto Ebay), e quindi vorrei sapere quali sono state le vostre esperienze in merito, in particolar modo quelle riguardanti i vostri acquisti dal Giappone. Le spese di spedizione erano esorbitanti? E i tempi di consegna? Dopo quanto avete ricevuto i vostri agognati pacchetti?
Insomma, perfavore datemi una mano a capirci qualcosa in modo che possa fare il possibile per offrirvi veramente i prezzi migliori.

Comunque sia, sappiate che posso procurarvi qualunque oggetto nipponico vogliate. Escluderei categoricamente dalla lista cose tipo spade, armi varie per arti marziali, tutti i tipi di materiale osceno, alcolici, medicinali ed unguenti, piu' tutti gli altri materiali proibiti dalle poste giapponesi.

Sullo striscione rosso in alto a sinistra, vicino ad Aya-chan, c'e' scritto Irasshaimase che in giapponese significa Benvenuti, ma e' utilizzato solo nei negozi o ristoranti per dare il benvenuto, appunto, ai clienti!

Spero, quindi, di poter darvi presto il benvenuto nel mio negozietto di Biancorosso!

Aspetto le vostre risposte e suggerimenti, e comincio a ringraziarvi fin d'ora per l'aiuto che mi darete!
Doomo arigatoo gozaimasu!

Le immagini su in alto a sinistra appartengono ad Akiko-san di Akiko Brand.

16 commenti:

Anna ha detto...

La mia esperienza:
Compro tutto su ebay, da venditori giapponesi, moltissimi sono stati scottati dalle poste italiane e sono diventati diffidenti dei compratori italiani al punto da richiedere obbligatoriamente la spedizione EMS che è la più sicura, ma anche la più costosa.
L'ideale sarebbe concentrare tanti acquisti in modo tale che si diluiscano le spese di spedizione. Esempio: compro un bento ma poi devo pagare un'enormità con EMS allora non mi conviene, ma se ne compro tanti allora va bene.
I tempi di consegna sono con l'invio tradizionale di circa un mese, con EMS mi è capitato che un pacco mi arrivasse in tre (3) giorni (!!) ma è una rarità... le poste italiane sono davvero lente, fanno stazionare tutto in un ufficio postale in provincia di Milano che effettivamente tiene la merce per troppo tempo in deposito.
Quindi hai ragione quando dici che le poste nipponiche sono efficientissime ma poi quando arrivano in Italia sono dolori.
Inoltre se il pacco supera un certo peso e un certo costo, fanno partire le spese doganali, che a volte sono più esose del contenuto stesso.
Consiglio: scrivere GIFT nei pacchi e mai scrivere il prezzo effettivo del contenuto perchè alla dogana poi chiedono la percentuale considerandolo commercio. Meglio EMS comunque, costa di più ma è sicuro e inoltre se va perso c'è il rimborso.

Uva ha detto...

oh, che ideona!!!

biancorosso ha detto...

Anna, ti ringrazio per aver condiviso la tua esperienza.
Anch'io stavo pensando di offrire l'EMS come metodo di spedizione che pur essendo costosetto, e' veloce come un fulmine.
Quando abitavo negli States avevo un'amica giapponese che ogni tanto mi spediva dei pensierini tramite EMS, e mi arrivava sempre tutto in 2-3 al massimo!! Pero', come dici giustamente tu, in Italia la situazione e' diversa e spesso i pacchi rimangono bloccati da qualche parte.

Sto pensando, quindi, per ordini consistenti di offrire l'EMS in modo che si ammortizzino un po' i costi di spedizione.
Per ordini piu' piccoli potrei spedire via aerea, ma i tempi saranno sicuramente piu' lunghini.

In alternativa, ho la possibilita' di effettuare spedizioni tramite l'USPS (servizio postale americano) col quale potrei offrirvi tariffe postali un po' piu' ragionevoli, ma purtroppo temo che i tempi di consegna non siano altrettanto allettanti. Mi faro' dare tutte le info necessarie pure all'USPS, anche se so gia' a priori che le poste giapponesi sono piu' veloci.

Seguiro' il tuo consiglio e mettero' la parola GIFT sul modulo doganale ed omettero' il valore effettivo del contenuto per evitare rogne a voi, e a me.

Allora, io vado avanti coi progetti , eh? Cerchero' di organizzarmi in modo da avere gia' qualche fotina di articoli da offrirvi.
Se ci sono richieste particolari, postate tutte le vostre domande nei commenti. Grazie ancora!

Claudia ha detto...

Banzaiii!!!!Vedo che hai seguito il mio consiglio scatenato dalla curiosità per il sansho...^^ Arigatoooooo!
...comunque su e-bay ci sono venditori dal Giappone, ed effettivamente le spese di spedizione costano un pochino, ma le si può "ammortizzare" con un acquisto multiplo (io, per esempio, non mi farei certo spedire solo una bottiglietta di sansho...!), che poi è lo stesso principio che vige tra gli e-bay sellers...
Non vedo l'ora!!!! ^3^
Gambatte!

Anna ha detto...

Un'altra cosa, secondo me fondamentale: è un VERO problema farsi spedire alimentari di qualsiasi genere (anche Furikake) perchè alla dogana va dichiarato e chi riceve è costretto ad iscriversi alla USL come commerciante di alimentari o come farmacista. Sono stati costrettti perchè dalla Cina, ma anche da altri paesi che non hanno le nostre stesse norme igieniche e di sanità, spesso arrivava merce diciamo troppo "libera" dalle norme italiane ed europeee!
Per non parlare del fatto che quando leggono "Lunch box" (bento non lo capiscono) in dogana pensano ci sia cibo e bloccano e non conosegnano finchè non spendi una cifra in fax e chiarimenti sull'acquisto!

biancorosso ha detto...

Claudia, grazie! Spero di riuscire a creare questo piccolo negozietto al piu' presto! :)

Anna: effettivamente hai ragione. A spedire cibi bisogna stare attenti, quindi e' meglio che non includa gli alimentari. Avevo pensato pero' ai te' e alle spezie, ma dici che possono anche queste creare problemi? Forse, nel dubbio, e' meglio non rischiare.
Per quanto riguarda la descrizione del contenuto, la scrivero' sia in italiano che in inglese, sperando che questo eviti fraintendimenti alla dogana.
Non so. Per cominciare, mi sa che mettero' sul sito: bento box ed accessorini vari. Il resto lo aggiungero' man mano.

Comunque, ancora grazie a tutte! I vostri suggerimenti sono ben accetti! :)

kore ha detto...

Ciao.
Guarda io forse più avanti potrei chiederti qualcosa in qualche negozio Gl se percaso ci passeresti, sennò boh :)
Comunque l'idea è davvero carina, ci sono molte ragazze su forum GL che fanno da tramite. In pratica fanno spese e spediscono e si fanno pagare una percentuale per la cosa :)
L'idea però è davvero davvero carina!

kore ha detto...

AH per il gift a quanto pare in dogana non funziona più. Anzi controllano facilmente così dopo che hanno scoperto il trucchetto ...e soprattutto da jap e cina. Uff >.<

biancorosso ha detto...

Ciao Kore! :) Grazie per essere venuta a trovarmi!
Cosa sono i negozi GL?
Comunque anch'io la trovo carina questa cosa della percentuale.

Per quanto riguarda la dogana: buono a sapersi. Certo che pero' la cosa e' scoraggiante! Magari per cominciare, accetto solo un paio d'ordini cosi' vediamo come va, e soprattutto se ci sono intoppi, anche se poi, quando ci vanno di mezzo le poste, e' tutto imprevedibile.

kore ha detto...

GL = gothic lolita :P

biancorosso ha detto...

Ciao Kore! Grazie di nuovo per essere tornata a trovarmi!
Ahh, Gothic Lolita! Non me ne intendo per niente di queste mode, ecco perche' non ne sapevo niente! :)

Anonimo ha detto...

Bellissimo blog, idea stupenda la tua! Tornerò a trovarti spesso!
E nel frattempo...vorrei farti una richiesta...come posso farla?! :)

A breve ti inserisco nei miei link su dove comprare un bento! ;)

Anemos (http://anemosbento.iobloggo.com

biancorosso ha detto...

Ciao Anemos! :)
Grazie per essere venuta a trovarmi!
Se vuoi fare una richiesta, puoi contattarmi direttamente alla mail del negozio: biancorossobazar@yahoo.com
Adesso vengo a fare una visitina al tuo blog! :)
Grazie ancora per essere passata a trovarmi! :)

Anonimo ha detto...

Ti ho mandato un'email!! ;)
Anemos

Anonimo ha detto...

Ti ho mandato un'email! ;)
Anemos

biancorosso ha detto...

Ciao Anemos,
Grazie per essere passata di nuovo a trovarmi!
Si', ho ricevuto la tua mail e ti ho risposto! ;)
Buona serata! :)